Un corso di arteterapia nel Carcere Minorile di firenze

Il corso di arteterapia del Carcere Minorile di Firenze è stato attivato nel 2005 all’interno del Progetto Arte e Naturaun laboratorio artistico permanente presente nell’Istituto dal 2002.

Il corso è condotto da Franca Frigenti, arteterapeuta e Maestra d’Arte e cofinanziato dalla Regione Toscana e dal Centro per la Giustizia Minorile (C.G.M) di Toscana e Umbria.

Arteterapia nelle carceri: comunicare le proprie emozioni con le immagini

Il corso di arteterapia del Carcere Minorile di Firenze è stato ideato per dare ai detenuti la possibilità di esprimersi attraverso le immagini, superando i limiti della comunicazione verbale, spesso dovuti anche a difficoltà linguistiche.
Il corso è stato attivato come attività sperimentale facoltativa, alla quale ha partecipato un crescente numero di ragazzi; nononostante le notevoli condizioni di disagio, la dimensione non verbale dell’arte ha permesso di esprimere con mezzi semplici ed adeguati importanti contenuti personali.

Una volta terminata la prima edizione del corso di Arte terapia, i partecipanti hanno mostrato evidenti progressi; in alcuni casi, ragazzi con comportamenti altamente disturbati hanno assunto comportamenti più consapevoli e sani.

Le attività condotte nel laboratorio artistico sembrano rispondere al bisogno dei giovani detenuti di migliorare il loro stato d’animo e rafforzare la loro identità e contribuiscono notevolmente alla socializzazione e al rispetto delle regole del gruppo.